Registrazione anagrafe nazionale delle O.N.L.U.S. Protocollo n.17121 del 14 aprile 2005

Acquistando i CD dell'Orchestra del Settecento contribuisci a sostenerne l'attività. In quanto Associazione O.N.L.U.S. (organizzazione non lucrativa di utilità sociale) ogni somma versata a titolo di contributo a sostegno dell'attività (fino ad un importo massimo di € 2.065,83), risulta fiscalmente deducibile nella misura del 19%, ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 4 dicembre 1997 n. 460, le somme versate a titolo  delle O.N.L.U.S.

Per acquistare un CD invia la tua prenotazione a info@orchestradelsettecento.com (tramite la pagina "Contatti") specificando il titolo del disco richiesto, i tuoi dati ed il tuo indirizzo completo per l'invio. Il prezzo di ogni CD è di € 12,00 a cui andranno aggiunti € 5,00 per spese di imballo e spedizione.

Il pagamento può essere effettuato con una delle seguenti modalità:

1)Pay Pal all'indirizzo email gcsemeraro@tiscali.it;

2)Con bonifico sul conto corrente bancario n. 56618 attivo presso la Banca di Credito Cooperativo di Alberobello e Sammichele di Bari agenzia di Ceglie Messapica, Viale Aldo Moro n. 35-37-41-43, intestato a "Associazione musicale - Orchestra del Settecento O.N.L.U.S.", cod. IBAN: IT03 A083 3879 1500 0500 0056 618.

IMPORTANTE: nella causale del versamento scrivi "erogazione liberale ai sensi dell'art. 13 D.Lgs. n. 460/97". Inviaci per email l'attestazione di pagamento, l'elenco dei CD richiesti ed il tuo indirizzo per la spedizione. Consegna, poi, tale attestazione di pagamento al tuo commercialista, in quanto potrai recuperare dalle tue tasse il 19% di quanto versatoci.

Grazie.

horizontal rule

"........I CD dell'Orchestra del Settecento hanno origine dalle registrazioni dal vivo effettuate durante i concerti. Ho sempre preferito le registrazioni dal vivo rispetto a quelle realizzate in studio perché riescono a coinvolgermi emotivamente in quanto, attraverso le loro imperfezioni, mi trasmettono  il "palpito" vitale umano. Pur apprezzando molto un prodotto realizzato in studio - ineccepibile sotto il profilo sia tecnico che esecutivo - esso, francamente, mi trasmette poco, proprio perché troppo preciso e troppo poco "umano". Da buon spirito mediterraneo mi piace "fare" musica con giovialità godendola senza crearmi alcun tipo di problema, vivendola nella consapevolezza permanente della caducità del genere umano, sempre soggetto all'errore ed all'imperfezione. Per questo motivo la registrazione dal vivo permette a chi l'ascolta di sentirsi quasi in mezzo all'orchestra che suona, di provare le sue stesse ansie, timori ed emozioni, trasferendo all'ascoltatore l'illusione di rivivere direttamente tempi passati calandosi quasi per incanto in un contesto di tre o quattro secoli addietro. Il prodotto realizzato in studio non possiede l'imperfezione tipica dell'essere umano, per sua conformazione biologica caratterizzato da quel respiro e da quel palpito vitale sempre cangiante ed imprevedibile, mai uguale o ripetitivo.........."

GRAZIANO SEMERARO