Registrazione anagrafe nazionale delle O.N.L.U.S. Protocollo n.17121 del 14 aprile 2005

Francesco Masi

Violinista

Nato nel 1977, si è diplomato brillantamente in violino sotto la guida del M° F.D'Orazio, perfezionandosi poi con illustri maestri quali C.Grasso, R.Bonucci, G.Buccarella, D.De Santis, D.Dileo, B.J.Smith, D.Losavio e diplomandosi nel 2000 in Orchestra e Musica da camera presso l'A.P.M. di Saluzzo sotto la guida di docenti di fama internazionale: E.Wilson, C.Anderson, M.Zigante, G.Agazzini, U.Fantini, H.Maguire, E.Cranitch, M.Minne, S.Rowland Jones, A.Repetto, V.Berlinsky, M.Yanushevaskaya, M.Sirbu.
Nel 2001 consegue il diploma al Corso Superiore per professori d'orchestra in collaborazione con l'Orchestra Nazionale della RAI, sotto la guida dei direttori G.Garbarino, M.Rota, H.Maguire, S.Silverstein, nonché il diploma di specializzazione in musica antica sotto la guida del M° L.Mangiocavallo.
Dal 1991, anno del suo debutto, ha svolto un'intensissima attività artistica che gli ha permesso di approfondire il repertorio violinistico e cameristico dal barocco alla musica contemporanea, attività che annovera numerosissime collaborazioni tra cui quelle col Dipartimento di Musica e Spettacolo dell'Università di Bologna, col Dipartimento di Psicologia nell'ambito degli studi in campo musicoterapeutico, col Dipartimento di Musica Contemporanea del Conservatorio "G.B.Martini" di Bologna, con l'ensemble "Quadrivium" ed il quartetto "Giorgio Morandi", sempre a Bologna, tra il 2000 e il 2002.
Dal 2002 ricopre l'incarico di primo violino presso la Strauss Promenaude Saloon Orchester, collabora con la "Orchestra Filarmonica Estense" a Ferrara, con "I Filarmonici dell'Arcadia" di Bologna"; ospite di prestigiose rassegne estagioni concertistiche, è attivo anche in campo internazionale, con concerti tenuti in Austria, Francia, Germania.
A tutto ciò si uniscono gli studi di Viola, di Composizione, di Direzione d'orchestra (dal 2001 allievo ed assistente del M° F.E.Scogna), di Musicologia presso il D.A.M.S. di Bologna, che lo rendono un artista completo e versatile. Dal 2003 ha rappresentato l'Italia in qualità di prima viola nella tournée internazioniale (Italia, Francia, Corsica, Croazia e Grecia) della "Orchestre des jeunes de la Méditeranée".
Suona un violino "M.A.Heyligers" modello "Stradivari 1715" che alterna ad una copia di un "Guarneri del Gesù" del XIX sec., e una viola "G.Bellinazzi" del 1930. Dal 2003 ha collaborato con l' "Orchestra del Settecento", ensemble di musica barocca diretto dal M° Graziano Semeraro.